A seguito di un’iniziativa mirata ad una raccolta fondi per rinforzare le casse delle giovanili, due ragazzi del settore giovanile biancoblù HCAP hanno avuto la possibilità di seguire la prima squadra in occasione dell’ultima partita casalinga di regular season, disputata lo scorso 5 marzo contro lo Zugo.

Con lo scopo di raccogliere fondi per il settore giovanile, ogni anno vengono organizzate delle vendite di torte durante le partite casalinghe dell’Ambrì-Piotta. Dato che negli scorsi anni la collaborazione con i genitori dei ragazzi veniva a mancare, quest’anno il Team Banco Dolci ha pensato ad una proposta in grado di interesse: premiare il figlio di chi ha portato la torta.
I ragazzi estratti, hanno avuto la possibilità di seguire in spogliatoio la prima squadra in una partita casalinga, assistere al meeting pre e post-partita e al riscaldamento, aiutare il responsabile materiale, fare un tour della Valascia, guardare la partita da varie posizioni, ricevere qualche regalo e conoscere i giocatori dell’HCAP.
Domink (classe 2007) e Claudio (classe 2010) hanno avuto dunque l’opportunità di vivere il clima partita insieme ai giocatori e a tutto lo staff tecnico della prima squadra.
A margine dell’esperienza, Dominik ha affermato che la serata è stata “bellissima e di grande emozione; la cosa più bella è stato entrare sul ghiaccio con i giocatori, soprattutto Noele Trisconi. Da dove si vede meglio la partita è sicuramente dalla tribuna Oro e la cosa più bella è stato farmi firmare il berretto che mi avete regalato.”
Dal canto suo, Claudio si è detto “molto emozionato per aver visto i giocatori dal vivo e sono stato molto felice di aver avuto la possibilità di passare una bella serata con loro alla Valascia. I giocatori che sono stato più contento i incontrare sono stati Monnet, D’Agostini, Emmerton e Conz e il posto dove ho guardato meglio la partita è nel settore VIP. Il mio sogno è quello di giocare come portiere in serie A, come Conz.”
Il Team Banco Dolci ha optato a dare un premio a chi porta le torte e non a penalizzare chi non le porta. Con questa iniziativa si auspica di creare interesse per il banco dolci, che genera uno dei più importanti introiti di tutto il settore giovanile!